Secondo Freenow, per gli italiani a Natale vince la condivisione, anche quando si tratta di mobilità

Le festività natalizie si avvicinano, e il loro arrivo porta con sé luci e addobbi, ma soprattutto molta frenesia: le persone si devono spostare da un capo all’altro della città alla ricerca del regalo perfetto da mettere sotto l’albero, e in molti organizzano incontri con gli amici per il tradizionale scambio di auguri.

FREENOW, in collaborazione con l’istituto di ricerche di mercato Kantar, in occasione del Natale rivela le abitudini dei cittadini europei in tema di mobilità e quali mezzi preferiscono utilizzare per incontrare gli amici durante la stagione delle feste.


Quando si tratta di stare in compagnia, gli italiani non si tirano indietro: secondo il sondaggio, infatti, il 76% degli intervistati si dichiara soddisfatto della propria vita sociale e in molti amano incontrare gli amici più volte durante la settimana (31%), e per questo si si guadagnano la medaglia d’argento dei più socievoli d’Europa, preceduti dai greci (34%) e seguiti dagli spagnoli (29%). Inoltre, gli italiani risultano anche essere tra i più flessibili, in quanto riescono ad organizzare un incontro con i propri amici con un preavviso di 1-2 giorni, mentre per inglesi e irlandesi gli appuntamenti vanno pianificati con un anticipo che va dai 3 ai 7 giorni.

Spesso, un fattore che influenza la frequenza degli incontri con i propri amici è la distanza da percorrere: Austria e la Germania sembrano avere la più alta percentuale di persone, rispettivamente il 34% e il 30%, che percorrono tragitti più lunghi per incontrare il proprio gruppo di amici (impiegando oltre 30 minuti). Al contrario, Spagna, Italia e Irlanda hanno la percentuale più alta di persone che percorrono brevi distanze (meno di 10 minuti), rispettivamente con il 20%, il 16% e il 14%.

Se si parla di incontri con gli amici, non si può non menzionare l’esperienza di sharing: dare un passaggio ai propri amici, chiacchierare mentre si viaggia e scegliere la playlist più adatta al proprio mood è spesso il modo migliore per iniziare una serata. Nel complesso, i dati rivelano che gli europei adorano condividere il viaggio, e il ridesharing risulta diffuso nella maggior parte dei Paesi analizzati. Forse è complice il clima conviviale che si crea durante le feste, ma l’Italia si è distinto come il Paese in cui il ride-sharing è più diffuso, con una maggioranza del 91%. I Paesi che seguono in termini di frequenza del ride-sharing sono la Grecia, la Spagna e l’Irlanda, tutti con alte percentuali di condivisione di passaggi con i propri amici (rispettivamente con 89%, 88% e 86%).

Polonia, Germania e Irlanda si posizionano invece come i Paese più virtuosi, dove gli spostamenti con i mezzi di trasporto pubblici sono molto popolari (rispettivamente 32%, 29% e 23%). Agli spagnoli spetta invece il titolo di “camminatori”, ben il 31% dichiara di spostarsi volentieri a piedi, mentre gli italiani si confermano ancora legati ad un elevato utilizzo dell’auto privata (44%), seppur oltre la metà degli intervistati (54%), dichiari di voler aumentare il proprio utilizzo dei mezzi pubblici.

Neanche a dirlo, tra le attività preferite dagli italiani non possono mancare quelle legate al cibo: infatti, il 62% degli intervistati preferisce uscire a cena con i propri amici, ma una buona percentuale (42%) opta per incontrarsi a casa di un amico e cucinare insieme. Gli italiani si distinguono anche per essere il secondo Paese dopo la Spagna che più apprezza uscire per bere un drink con la propria compagnia di amici (57%), e anche uscire semplicemente vedersi per bere un caffè insieme (45%).

Informazioni sul sondaggio: L’indagine condotta da Kantar e FREENOW nel novembre 2023 ha coinvolto 4.058 partecipanti di età compresa tra i 18 e i 69 anni, residenti nelle principali città di Austria, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Polonia, Spagna e Regno Unito.

155 visualizzazioni

ARTICOLI CORRELATI