Riparte il bando per l’ecodesign di Conai: aperte le candidature

Come ogni anno, il bando vuole sensibilizzare il tessuto imprenditoriale italiano circa l’importanza di immettere sul mercato packaging sempre meno impattanti, ed è aperto a tutte le aziende che hanno rivisto i loro imballaggi in chiave green. Per essere ammesse in gara, le imprese devono aver rivisto i loro imballi con interventi di ecodesign usando almeno una fra le otto leve di prevenzione: riutilizzo, facilitazione delle attività di riciclo, utilizzo di materiale riciclato/recuperato, risparmio di materia prima, ottimizzazione dei processi produttivi, ottimizzazione della logistica, semplificazione del sistema imballo e – novità del 2024 – risparmio di materia prima vergine, introdotta per valorizzare gli interventi che limitano il prelievo di risorse primarie.

In palio un premio di 600mila euro, di cui 50mila euro saranno riservati ai cinque super-premi, ossia gli Incentivi per l’innovazione circolare. A far parte di questa cinquina saranno i tre casi che si saranno distinti nell’attivare le leve di ecodesign del riutilizzo, della facilitazione delle attività di riciclo e dell’utilizzo di materia prima seconda, e i due casi che avranno generato benefici ambientali promuovendo nuove applicazioni e tecnologie particolarmente innovative.

I restanti 550mila euro verranno suddivisi tra tutti i casi ammessi, proporzionalmente al punteggio ottenuto. Potrà inoltre essere assegnata una menzione speciale a un caso che si sarà distinto per aver apportato innovazioni nel settore e-commerce.

«Una nuova occasione per promuovere le buone pratiche di progettazione sostenibile – commenta Ignazio Capuano, presidente Conai. – L’uso responsabile delle risorse è sicuramente una delle strade da percorrere per tutelare il Pianeta: è sempre più importante premiare le imprese che progettano i loro imballaggi tenendo conto della necessità di riciclarli più facilmente o di riutilizzarli, e che li creano usando materia di secondo utilizzo. Il loro sforzo contribuisce anche a un significativo risparmio di acqua e di energia, e rappresenta un esempio virtuoso che speriamo altre aziende seguiranno».


Per presentare le candidature c’è tempo fino al 30 aprile 2024: basta compilare il questionario online disponibile su www.ecotoolconai.org nell’area bando.

I casi presentati saranno esaminati dal Comitato tecnico che verificherà i requisiti riportati nel regolamento e poi verranno sottoposti all’analisi del ciclo di vita (Lca) attraverso l’Eco Tool Conai, che ne valuterà i miglioramenti ambientali generati in termini di risparmio idrico, di risparmio energetico e di riduzione delle emissioni di Co₂.

Sarà poi un Comitato tecnico allargato, composto da figure del sistema Conai e da esperti esterni, a scegliere i cinque super-premi. Tutti i vincitori saranno annunciati a metà novembre 2024.

173 visualizzazioni

ARTICOLI CORRELATI