Progetto salute Piccoli Frutti

Promuovere il consumo dei piccoli frutti facendone conoscere e apprezzare al consumatore le proprietà benefiche per la salute. E’ l’obiettivo di “Progetto Salute, per una sana nutrizione con i piccoli frutti” ideato da alcuni tra i più importanti produttori in partnership con Fondazione ANT Italia Onlus, principale realtà italiana per le attività gratuite di assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e prevenzione oncologica, a cui verrà devoluto il 7% del ricavato sulle vendite. 

Il progetto si propone di far conoscere al consumatore il mondo dei piccoli frutti – sia freschi che lavorati in succhi, composte o marmellate – attraverso varie iniziative che si svilupperanno durante tutto il 2018 sino ad agosto 2019: promozioni nei supermercati, nei negozi tradizionali e specializzati, presso le società sportive, nelle farmacie e parafarmacie.

“Questa iniziativa vuole aumentare il consumo dei piccoli frutti in Italia – spiega Sergio Panini, produttore di mirtilli nonché uno dei promotori del progetto – diffondendo la conoscenza dei benefici per la salute derivanti dal loro consumo quotidiano. Abbiamo legato il nostro obiettivo alla partnership con la Fondazione ANT, che aggiunge valore etico a tale consumo, per una sana nutrizione”. 

Il medico nutrizionista di ANT, Dr. Enrico Ruggeri, conferma le molteplici caratteristiche benefiche dei piccoli frutti, categoria che include alcune fra le più pregiate e deliziose varietà di frutta: i frutti di bosco sono delle piccole farmacie naturali, ricche di quegli antiossidanti che, contrastando l’effetto dei radicali liberi, possono prevenire le malattie infiammatorie e degenerative, prime tra tutti i tumori. Come i mirtilli, che con la loro alta concentrazione di antociani rappresentano un antidoto naturale contro l’invecchiamento. La diverse tipologie di piccoli frutti rappresentano una grande risorsa per il benessere dell’organismo: Anche lamponi, fragole, more, ribes e goji con il loro elevato contenuto in vitamine e minerali rappresentano un altro importante tassello nel grande puzzle della prevenzione.

Main partner del progetto è Fondazione ANT Italia ONLUS, che porta cure medico-specialistiche gratuite a casa dei malati di tumore in 10 regioni italiane assistendo ogni anno 10.000 persone, e organizza progetti di prevenzione oncologica su tutto il territorio nazionale offrendo 20.000 visite gratuite ogni anno.

58 visualizzazioni

ARTICOLI CORRELATI