New Cold, sostenibilità è usare contenitori i R-PET

New Cold è impegnata nella distribuzione di prodotti a marchio proprio – L’Essenza e Delizie di Corte – ed è sempre attenta alla qualità dei suoi prodotti e alla sostenibilità dei suoi processi. E, non di meno è sensibile alle problematiche ambientali, in particolare alla questione molto attuale delle plastiche usate per il packaging e dell’impatto generale di queste sull’ecosistema.

Ed è nel rispetto di questa sensibilità che ha deciso di adottare i contenitori in R-PET, un materiale riciclabile al 100%. Frutto di un nuovo brevetto americano, il recipiente da 175 ml viene prodotto utilizzando l’80% di PET riciclato e il 20% di materiale vergine. La nuova tecnologia assicura alti standard qualitativi e di sicurezza alimentare, in linea con le direttive vigenti. Il “contenitore sostenibile” ha una chiusura ermetica a prova di liquidi e una linguetta che funge da garanzia.

“E’ un brevetto americano che abbiamo ottenuto in esclusiva per il mercato italiano. Sarà disponibile per alcune linee di prodotto a marchio privato, come il Viaggiator Goloso, e anche per i nostri brand a partire da settembre” – afferma Paolo Pizzini CEO dell’azienda.

APPROFONDIMENTO

Che cosa sia il PET ormai è noto a tutti. Il polietilentereftalato, PET appunto, è la plastica maggiormente usata, fra le altre cose, per produrre le bottiglie destinate ad acqua e bevande, e i contenitori per alimenti. È un derivato del petrolio, servono infatti 1,9 kg di oro nero per realizzare circa un 1 kg di PET. È dunque una risorsa preziosa, con la peculiare caratteristica di essere riciclabile al 100%. Non perde, infatti, le sue proprietà fondamentali nel processo di riciclo e dunque può essere riutilizzata più e più volte. Le caratteristiche fisico chimiche – trasparenza, leggerezza, elevata resistenza e lunga durata – sono la ragione della sua dilagante diffusione. Per tutte queste caratteristiche, sul polietilentereftalato si sono concentrati studi e ricerche, mentre tecniche di produzione all’avanguardia hanno trasformato il PET in un materiale tra i più innovativi da usare nel settore degli imballaggi, ma anche per una ampia gamma di altre applicazioni.

Da rifiuto a risorsa: il rPET

Il PET ha molte vite. Ha il grande pregio di poter essere riutilizzato senza perdere le sue caratteristiche, il che lo rende riciclabile al 100%, praticamente all’infinito, come il vetro. Riutilizzarlo in un circuito produttivo, produce un duplice risparmio, non si consumano risorse naturali – il petrolio – e si risparmia fino al 50% di energia rispetto alla produzione da nuovo. Il PET è presente -e facilmente disponibile – in tutto il mondo sotto forma di bottiglie e contenitori per alimenti. Pertanto è una preziosa fonte di materiale produttivo: basta raccoglierlo adeguatamente e avviarlo a processo di riciclo, durante il quale verrà depurato di eventuali plastiche di altro tipo, residui di etichette, lavato e sanificato, sminuzzato: pronto per ridiventare una bottiglia, una vaschetta di gelato in assoluta sicurezza.

93 visualizzazioni

ARTICOLI CORRELATI