Lo sviluppo sostenibile passa per la trasformazione digitale

L’analisi di Roberto Antoniotti, Head of Technology & Innovation di Bernoni Grant Thornton.

“Gli obiettivi di sostenibilità non possono essere raggiunti senza portare nelle aziende una forte innovazione. In questo, la tecnologia gioca un ruolo fondamentale nell’efficientare i processi delle aziende, rafforzare le competenze delle persone investendo nella formazione, ma anche nel migliorare gli impatti sociali del business. Noi di Grant Thornton, siamo impegnati nel processo di transizione digitale inteso come percorso integrato fatto di obiettivi definiti nel tempo, una “Roadmap di sostenibilità”, con effetti positivi non nell’immediato ma come investimento per il futuro, in grado di produrre benefici economici, sociali ambientali per gli anni a venire”. Così Roberto Antoniotti, Head of Technology and Innovation di Grant Thornton ha commentato nell’ambito della VII edizione del Forum Sostenibilità 2023, che si è svolto presso il Palazzo dell’Informazione, sede dell’Adnkronos, a Roma.

“È necessario però un cambio di mentalità nell’uso che si fa oggi della tecnologia – prosegue Antoniotti – I data center e gli strumenti utilizzati devono essere guidati da scelte e modelli di business che siano realmente sostenibili, è importante quindi promuovere una cultura digitale all’interno delle aziende per saper sfruttare in modo sostenibile tutte le potenzialità offerte dalla tecnologia”.

“Per realizzare scelte coraggiose sul piano dell’innovazione, oggi le aziende hanno bisogno di essere supportate da finanziamenti importanti. L’industria 4.0 ha saputo intraprendere percorsi di innovazione significativi negli ultimi anni grazie ai sostegni economici ricevuti. Sarà quindi fondamentale per le nostre imprese continuare ad essere supportate da misure che permettano loro di investire in obiettivi di crescita digitale di lungo periodo”. Lo sviluppo sostenibile passa per la trasformazione digitale Roma, 14 settembre 2023 – “Gli obiettivi di sostenibilità non possono essere raggiunti senza portare nelle aziende una forte innovazione. In questo, la tecnologia gioca un ruolo fondamentale nell’efficientare i processi delle aziende, rafforzare le competenze delle persone investendo nella formazione, ma anche nel migliorare gli impatti sociali del business. Noi di Grant Thornton, siamo impegnati nel processo di transizione digitale inteso come percorso integrato fatto di obiettivi definiti nel tempo, una “Roadmap di sostenibilità”, con effetti positivi non nell’immediato ma come investimento per il futuro, in grado di produrre benefici economici, sociali ambientali per gli anni a venire”. Così Roberto Antoniotti, Head of Technology and Innovation di Grant Thornton ha commentato nell’ambito della VII edizione del Forum Sostenibilità 2023, che si è svolto oggi presso il Palazzo dell’Informazione, sede dell’Adnkronos, a Roma. “È necessario però un cambio di mentalità nell’uso che si fa oggi della tecnologia – prosegue Antoniotti – I data center e gli strumenti utilizzati devono essere guidati da scelte e modelli di business che siano realmente sostenibili, è importante quindi promuovere una cultura digitale all’interno delle aziende per saper sfruttare in modo sostenibile tutte le potenzialità offerte dalla tecnologia”. “Per realizzare scelte coraggiose sul piano dell’innovazione, oggi le aziende hanno bisogno di essere supportate da finanziamenti importanti. L’industria 4.0 ha saputo intraprendere percorsi di innovazione significativi negli ultimi anni grazie ai sostegni economici ricevuti. Sarà quindi fondamentale per le nostre imprese continuare ad essere supportate da misure che permettano loro di investire in obiettivi di crescita digitale di lungo periodo”.

Nella foto: Roberto Antoniotti, Bernoni Grant Thornton.

77 visualizzazioni

ARTICOLI CORRELATI