Stampa
Categoria: Leisure
Visite: 116

Alla guida c'è Luca Giannone – modicano, 26 anni, fotografo, con la passione per i viaggi, le culture straniere e l’automobilismo.

Luca Giannone è in partenza da Modica con la sua Panda diretto a Capo Nord: “Dopo la maturità – ci racconta – ho frequentato un corso triennale di Fotografia presso la Fondazione Studio Marangoni di Firenze. Finiti gli studi, ho approfittato di un’opportunità offerta dall’Unione Europea per vivere un anno in Lituania, in qualità di volontario presso una ONG che si occupa di giovani in difficoltà. L’anno in Lituania è stato tra i più intensi e formativi, un’esperienza di cui vado orgoglioso, dove tra l’altro oltre a perfezionare il mio inglese ho potuto imparare il Lituano e un po’ di Russo. In questi anni ho avuto modo di viaggiare spesso in Europa visitando paesi come Austria, Germania, Francia, Olanda, Danimarca e inoltre Paesi Baltici e Ucraina. Attualmente faccio parte del Condominio Fotografico di Modica”.

Luca, da Modica a Capo Nord con una Panda?

“La prima volta che ho sentito di un viaggio del genere in auto è stata alle superiori quando un mio professore raccontò di un viaggio da Avola a Barcellona con una vecchia Fiat Uno. Rimasi veramente colpito dal fatto che un’auto e una persona alla sua prima esperienza potessero sostenere tale viaggio. Così tanti km, tra l’altro in piena estate. Negli anni a venire, grazie ad Internet sono venuto a conoscenza di altre storie di uomini e auto che mi hanno ispirato. L’idea di un’avventura di questo tipo ha cominciato a balenarmi in testa a metà novembre dello scorso anno, quando probabilmente non sapevo ancora niente di quello che mi attendeva. Navigando con google maps ho visto quali potevano essere le mete più’ interessanti ed iconiche. Fino a quando ho deciso che Capo Nord sarebbe stata la destinazione finale!” Parliamo della panda: raccontaci la sua storia. “È una storia che è cominciata 20 anni fa, quando mio nonno Rosario decise di acquistarla. L’ho vissuta fin da subito come passeggero quando viaggiavo verso la sua residenza di campagna o quando mi accompagnava in piscina. Ricordo che ogni volta, prima che partissimo, scendevo le scale verso il garage più velocemente possibile per accenderla e provare a schiacciare bottoni a me sconosciuti. Ero piccolo, ma ero già affezionato ad essa. Quando il nonno morì, compiuti i 18 anni e conseguita la patente di guida non ho avuto dubbi su quale auto volessi possedere.”

Parti il 15 aprile…

“Ho fissato la data di partenza a metà Aprile in modo da avere il tempo necessario per mettere a punto ogni particolare e prevedere tutto il prevedibile. Conto di arrivare a Capo Nord la prima settimana di maggio. Vedrò il paesaggio mutare continuamente e non solo per le condizioni meteo, in una stagione dove si spera non troppo congestionata dal turismo di massa. Il viaggio dovrebbe durare all’incirca 40 giorni e le tappe in totale che ho previsto sono 26. Ci sono città che mi sono rimaste nel cuore come Firenze o Kaunas dove mi soffermerò più di un giorno. La fretta e la frenesia non faranno parte di questo progetto. Durante i miei viaggi all’estero precedenti ho potuto conoscere tanta bella gente, per cui la stragrande maggioranza delle notti alloggerò presso amici/conoscenti e sarà bellissimo condividere anche con loro il mio viaggio.”

Dove seguiamo il tuo viaggio? “Ho deciso di condividere i miei momenti, le mie emozioni, le mie foto tramite Facebook e Instagram”

Il cioccolato Bonajuto di Modica non ti mancherà durante questo viaggio…

“L’Antica Dolceria Bonajuto ha da sempre rappresentato per me un’icona delle eccellenze modicane di cui andare fieri, la storia del nostro cioccolato, la soddisfazione di averne parlato in tutti i paesi che ho visitato e di sentirsi associato istantaneamente a Modica e al suo cioccolato. Il mio preferito era quello alla vaniglia ma col passare degli anni le proposte si sono moltiplicate e il mio gusto si è evoluto di pari passo. Adesso oltre a quello alla vaniglia che rimane sempre uno dei preferiti, la mia passione è quella di scoprire le ultime novità soprattutto quelle ad alta percentuale di cacao.“

         luca giannone

fonte: Antica Dolceria Bonaiuto