Iberdrola costruisce il più grande impianto solare d’Italia

 

Il gruppo Iberdrola, presieduto da Ignacio Galán, ha firmato un accordo con IB Vogt per la costruzione di un progetto fotovoltaico da 245 MW, denominato Fénix, nella regione Sicilia. 

Il progetto inizierà la costruzione a marzo e segnerà un evento senza precedenti nel panorama energetico italiano, essendo il più grande progetto fotovoltaico in costruzione nel Paese. La portata di questo risultato è accentuata se si considera il contesto italiano, dove solo 60 impianti fotovoltaici superano i 10 MW di capacità e la media è di 26 MW.

All’impianto potrebbero sommarsi altri 60 MW, portando il totale a 305 MW.

Quando entrerà in funzione, con i suoi 424.638 moduli fotovoltaici, l’impianto genererà circa 400 GWh all’anno, fornendo energia pulita sufficiente a coprire il fabbisogno di oltre 140.000 abitazioni ed evitando l’emissione di 119.000 tonnellate di CO2 nell’atmosfera. Inoltre, si prevede di creare occupazione diretta a livello locale per circa 500 lavoratori durante la fase di costruzione e più di 100 posti di lavoro stabili durante la fase di funzionamento commerciale.

Nel 2022 Iberdrola ha messo in funzione in Italia il suo primo impianto fotovoltaico da 23 MW a Montalto di Castro, nel Lazio. Nella stessa regione, nel 2023 la società ha completato il suo secondo impianto solare da 7 MW a Montefiascone e ha iniziato la costruzione di un altro impianto solare da 32 MW a Tarquinia. Oltre al progetto Fenix, altri due impianti solari, Limes 10 e Limes 15, rispettivamente da 18 MW e 36 MW, inizieranno la costruzione nella prima metà del 2024, mentre altri tre progetti sono previsti per la seconda metà dell’anno e dispongono già di tutte le autorizzazioni necessarie.

In totale, la multinazionale, prima utility in Europa per capitale azionario e seconda al mondo, avrà 330 MW in costruzione in Italia entro il 2024 e altri 40 MW all’inizio del 2025, raggiungendo una capacità installata di 400 MW e collocandosi tra i principali operatori rinnovabili del Paese.


“Questi sono i passi già compiuti. Ma la crescita di Iberdrola in Italia non si ferma”, afferma Valerio Faccenda, Country Manager di Iberdrola Renovables in Italia, che sottolinea come l’azienda “abbia indubbiamente gettato solide basi per il raggiungimento degli obiettivi 2030 e 2035, con un portafoglio 100% rinnovabile di oltre 115 progetti eolici, fotovoltaici e di accumulo in fase avanzata di sviluppo per una capacità totale di 5 GW”.

L’accordo per la costruzione di Fénix corona il percorso di crescita intrapreso finora e consolida il ruolo del gruppo Iberdrola nel contribuire alla sicurezza energetica del nostro Paese, sostenendo il percorso di decarbonizzazione dei grandi clienti industriali, attraverso la fornitura di energia rinnovabile, mediante la vendita di contratti di energia sul lungo periodo.

181 visualizzazioni

ARTICOLI CORRELATI