facebook64c linkedin_64b twitter64c tumblr64

Share


Il suo modello di business è diventato un caso di studio.

La Collina dei Ciliegi, infatti, nasce nel 2010 per iniziativa di Massimo Gianolli, imprenditore di successo nel mondo della finanza, che decide di dedicarsi per passione a quello del vino. L’azienda parte come una start-up in un settore da sempre attento alla tradizione storica e alla riconoscibilità del Marchio e nel giro di pochi anni ottiene numerosi Premi e Riconoscimenti internazionali, cresce in fatturato e conquista i principali mercati esteri. I risultati si devono ad un approccio strutturato, alla capacità di coesione di tutti gli elementi secondo un disegno ben pianificato: dalla specializzazione delle competenze, alla segmentazione del mercato, a una precisa strategia di internazionalizzazione, fino ad arrivare alla valorizzazione dei luoghi.

La Collina dei Ciliegi è nota per i rossi decisi e intensi come l’Amarone, il Corvina, il Valpolicella Superiore, il Valpolicella Superiore Ripasso e i bianchi, più freschi e delicati, come il Lugana e il Garganega, tutti vini destinati prevalentemente al Canale Ho.Re.Ca di qualità e a intenditori privati.

Ø Recioto Valpollicella 2015 “zero500” è un D.O.C.G. di Corvina Veronese e Rondinella. Dopo la raccolta, le uve subiscono un appassimento per almeno quattro mesi. L’affinamento in barrique dura sei mesi, seguiti da altrettanti di affinamento in vetro. Dal colore rosso rubino con riflessi granata, con sentori di ciliegie e confettura al naso, dolce e vellutato al palato, è un vino da meditazione e trova facilmente compagnia con pasticceria secca e crostate. Per contrasto affianca con grande personalità formaggi erborinati e piccanti.

Ø Amarone Riserva 2008 (nella foto sotto) è un D.O.C. di Corvina Veronese, Corvinone e Rondinella. Dopo la raccolta, le uve subiscono un appassimento poi una maturazione in barrique di rovere per almeno 30 mesi. Dopo un ulteriore affinamento in bottiglia di sei mesi è pronto per la tavola. Di colore rosso granata, all’olfatto presenta sentori di prugna matura e ciliegia marasca che si legano sapientemente a note di cioccolato e di cuoio, noce moscata e cannella, creando continuo stupore. Il suo carattere dominante richiede carni in umido speziate, soprattutto selvaggina, formaggi a lunga stagionatura e caprini. Da solo, come vino da meditazione, rende piacevole qualsiasi serata. Disponibile anche in bottiglia Magnum da 150 cl.

Grazie a una lungimirante politica commerciale, La Collina dei Ciliegi ha raggiunto risultati brillanti sul mercato italiano e ha deciso di ampliare il business su altri mercati, primo fra tutti quello cinese che oggi rappresenta l’export più importante per l’azienda, poi Regno Unito, Germania, Paesi Scandinavi, Romania e Messico, mentre in Nord America sono stati acquisiti distributori in USA e in Canada.

La Collina dei Ciliegi è distribuita da D&C, storico Distributore italiano del dettore Beverage.

         la Collina dei Ciliegi Amarone Riserva 2008

PRNews - Italy Content Distribution - dal 2006 diffonde i comunicati stampa di aziende e agenzie in 3 aree: ICT&Technology, Leisure, Home Food. Italy Press delivery.

facebook64c w linkedin 64b w twitter64c w tumblr64

Notizie più popolari

CAMPARI ACQUISISCE BULLDOG GIN

CAMPARI ACQUISISCE BULLDOG GIN

Martedì, 07 Febbraio 2017
SENAPE DOLCE AL MIELE MAILLE

SENAPE DOLCE AL MIELE MAILLE

Martedì, 18 Aprile 2017
BALOCCO inizia il 2017 in TV

BALOCCO inizia il 2017 in TV

Giovedì, 22 Dicembre 2016