GUARDA UN LIBRO! Edizione 2016/2017

Il primo appuntamento si terrà domenica 20 novembre 2016 (inizio ore 17,00), al PoloCivicoCulturale di Cigognola – Valle Cima, Piazza d’Europa Unita 1, in occasione della Giornata nazionale degli alberi. Quale ricorrenza migliore, infatti, per sentir recitare – dalla voce di Claudio Landolfi – il capolavoro dello scrittore italo-francese, una storia poetica, ricca di speranza e ottimismo (nella foto il volume – Salani Editore).

È la storia – scrive Francesca Telecco Perduca nel suo Jean Giono-Invito alla lettura, testo fondamentale per chi si voglia avvicinare all’opera di Giono – del contadino Elzéard Bouffier, il pastore che passa la sua vita seminando querce, faggi e betulle, senz’altra ricompensa che il piacere e la soddisfazione di averlo fatto. Con L’uomo che piantava gli alberi – prosegue la studiosa – non si apre solo un libro, si accede al senso delle cose. […] Aprire questo libro è aprire se stessi a una ricca e vasta tavolozza di emozioni e di esperienze fino a quel momento sotterrate, schernite, devastate dalla ragione e dall’intelletto: è una specie di viaggio alla ricerca di se stessi.

L’iniziativa, organizzata dall’associazione culturale L’Officina delle Buone Idee, in collaborazione con Sidecar Studio e la civica biblioteca di Cigognola, ha ottenuto il prestigioso patrocinio del Rotary Club Voghera che, a partire dal 1972, in collegamento con il Rotary Club di Manosque, assegna ogni due anni anni la Targa Jean Giono, alternativamente ad una personalità della cultura italiana e di quella francese. La prima Targa è stata assegnata a Cesare Angelini; la Targa 2016 è stata assegnata il 1° ottobre scorso alla scrittrice francese Françoise Bourdon.

La giornata ha anche un contenuto squisitamente artistico, rappresentato dalla mostra Gli alberi tengono il cielo azzurro prigioniero dei rami in cui si potranno ammirare fotografie, incisioni, disegni di Sandra Tenconi, Teodoro Cotugno, Max Carcione, Ottavia Di Leo, Piero Di Leo, Roberto Grignani e Fabio Lodigiani. Il titolo della mostra – due versi della poesia Alberi di Idilio Dell’Era – dice già tutto sul soggetto delle opere esposte: cime, tronchi, radici di alberi raffigurati nei disegni di Tenconi, nelle incisioni di Cotugno e nelle fotografie di Carcione, dei Di Leo, di Grignani e Lodigiani. Il côté artistico della giornata è ulteriormente arricchito dalla video-installazione site specific di GruppoFotografando.

 

alberircv

160 visualizzazioni

ARTICOLI CORRELATI