Fdirect: l’AI al servizio di farmacisti e industria farmaceutica, per una nuova e più proficua relazione

Vola la piattaforma Fdirect, la start-up di FTNet che digitalizza la relazione commerciale tra i players del mercato farmaceutico. A poco più di un anno dalla sua messa on line i numeri parlano chiaro: superati gli 800 retailers già iscritti in piattaforma, si punta a mille unità entro l’estate. E sono già venti le piccole e medie industrie che ad oggi hanno scelto Fdirect per una relazione diretta con il farmacista. “Sono risultati significativi, che confermano le nostre stime e ci motivano verso obiettivi più sfidanti entro l’anno” – dichiara Marco Di Tonto, co-founder insieme a Stefano Beltrame della start-up FTNet, proprietaria della piattaforma.

Anche Alfasigma ha integrato la piattaforma nei propri modelli di go-to-market, confermando l’interesse a sperimentare e implementare questa soluzione tecnologica. La grande novità di Fdirect, presentata a Cosmofarma 2024, è la funzione “Sentinella dello stock” programmata per monitorare e ottimizzare gli stock attraverso riassortimenti automatici: un sistema intelligente che analizza i dati di vendita delle farmacie, per poi elaborarli ed effettuare previsioni sulle vendite future, offrendo al farmacista un concreto supporto verso una gestione profittevole del proprio magazzino. Analizzando i principali KPI di performance, la Sentinella dello stock aiuta a prevenire fenomeni come la rottura di stock o la creazione di overstock. E’ in grado di identificare le referenze con stock insufficiente e restituire proposte d’ordine mirate che tengano conto non solo dei dati di storico del venduto ma anche di previsioni di trend di vendite prospettiche per ogni singola referenza e/o categoria. Tale funzione potrà mettere in evidenza anche le referenze su cui è stato riscontrato uno stock in eccesso, sulle quali il farmacista potrà agire effettuando azioni di destock.


Soluzioni come Fdirect garantiscono una continuità di stock anche nei casi in cui non è possibile raggiungere tempestivamente le farmacie, rendendo la gestione del listino aziendale più efficiente. Fdirect potrebbe diventare un valido strumento anche per la formazione dei farmacisti, offrendo accesso in tempo reale a informazioni dettagliate sui prodotti per consentire loro di fornire consulenza mirata ai consumatori. L’AI non solo automatizza processi, ma rivoluziona l’interazione cliente-farmacia, riducendo i tempi delle operations e aumentando l’efficienza in farmacia” – ha commentato Adelaide Raia, GM di Alfasigma, in occasione di Cosmofarma 2024.

In poco più di un anno il team di Fdirect è cresciuto da 3 a 25 collaboratori, in gran parte impegnati in sviluppo e innovazione per garantire sicurezza dei dati, privacy e performance altamente affidabili. “Nell’era dell’AI, abbiamo investito da subito in strutture e servizi di alto livello per garantire la sicurezza dei dati, con sistemi intelligenti in grado di rilevare comportamenti anomali e mantenere la continuità operativa. La piattaforma, digitale, veloce e sicura, supporta i farmacisti nei processi decisionali, mantenendo al tempo stesso la sicurezza e la riservatezza dei dati” – aggiunge ancora Marco Di Tonto.

Migliorare il rapporto tra Industria e Retailers è la prima importante sfida che si pone Fdirect che è di fattouna piattaforma multi-sided, un ambiente digitale in cui due o più soggetti tra essi interdipendenti riescono a relazionarsi in maniera più dinamica e flessibile, ottimizzando le risorse necessarie ed accedendo in tempo reale alle informazioni necessarie per compiere le migliori decisioni. Il tool Win/Win (ovvero vinco-vinci) rende semplici e intuitive le diverse fasi del processo di negoziazione e pianificazione degli ordini su base annuale, così come richiesto nelle relazioni di partenariato che Retailer ed Industrie possono creare in determinate circostanze. Tale tool consente sia di misurare in maniera quantitativa il valore che i due soggetti (Industria e Retailer) hanno deciso di scambiarsi, che di misurare con l’avanzare del tempo il valore scambiato favorendo così lo sviluppo nel tempo di un rapporto di fiducia basato su elementi razionali oltre che relazionali.

La piattaforma è dotata di un’alberatura category proprietaria al cui interno ad oggi sono state associate 2,8 milioni di referenze (98% delle referenze presenti in commercio) e che viene messa a disposizione dei due side, nei rispettivi processi di analisi dati, attraverso la funzione dedicata “Esplora”, dotata di un’interfaccia utente estremamente diretta e intuitiva.

84 visualizzazioni

ARTICOLI CORRELATI