Doggy bag: arriva la proposta di legge contro lo spreco alimentare per renderla obbligatoria nei ristoranti

Cuki, precursore di una buona pratica antispreco, nel 2016 lancia Cuki Save Bag, la doggy bag nata in collaborazione con il Banco Alimentare e il Politecnico di Torino. A distanza di 8 anni la doggy bag è oggi oggetto di Proposta di legge


In occasione della Giornata Nazionale di prevenzione dello spreco alimentare Cuki, azienda italiana leader nella conservazione del cibo, ribadisce l’importanza della sua attività di Responsabilità Sociale con il progetto Cuki Save the Food, che nel corso del tempo si è evoluto attraverso iniziative, campagne e attività che rappresentano un unicum a livello nazionale.

L’impegno di Cuki nasce nel 2011 con la prima iniziativa, portata avanti in collaborazione con Banco Alimentare, grazie alla quale l’azienda ha contribuito a contrastare lo spreco alimentare fornendo milioni di vaschette in alluminio e migliaia di casse termiche per il recupero del cibo non consumato all’interno delle mense della ristorazione collettiva e dell’invenduto nella grande distribuzione per donarlo ai più bisognosi. Il progetto, ad oggi, ha permesso il recupero di circa 24 milioni porzioni di cibo.

L’attività di Responsabilità Sociale di Cuki, nel 2016 ha coinvolto anche la ristorazione collettiva, avviando in collaborazione con Slowfood una campagna di promozione dell’uso della doggy bag con il progetto Cuki Save Bag, una vaschetta in alluminio con una fascetta in cartoncino riciclabile e con maniglia per permettere un trasporto più agevole e comodo, appositamente studiata in partnership con il Politecnico di Torino, per diffondere la pratica della lotta allo spreco alimentare anche nei ristoranti.  

Ad oggi, sono numerose le partnership con importanti realtà della ristorazione italiana quali Eataly, Old Wild West e Just Eat. Nel 2022 Cuki Save Bag è stata distribuita a Terra Madre Salone del Gusto e nel 2023 negli eventi Cheese e Slow Fish.

Nell’estate 2023 è stata lanciata la Cuki Save the Food App che permette di gestire il proprio congelatore e ridurre gli sprechi di cibo in casa. Grazie all’App, disponibile su Apple Store e Google Play, è possibile sapere sempre cosa è presente nel congelatore di casa e quando è ora di scongelare i nostri cibi. 5 giorni prima della data consigliata di scongelamento, infatti, viene inviata una notifica sull’alimento da scongelare e consumare al più presto. Con Cuki Save the Food App è inoltre possibile gestire più di un freezer alla volta. Ad esempio, chi ha una seconda casa, o un congelatore supplementare potrà gestirlo comodamente. Ma non solo, è possibile condividere il proprio freezer con gli altri membri della famiglia. Tutti i famigliari potranno essere consapevoli del cibo nel freezer ed essere, in questo modo, “protagonisti in prima linea” contro lo spreco alimentare.

Nel 2024 è stata siglata una collaborazione con i Cuochi dell’Alleanza di Slow Food, un’altra importante occasione per divulgare e implementare uno strumento utile a contrastare lo spreco alimentare nella ristorazione, pratica che all’estero è ormai sdoganata ma che in Italia stenta ancora a decollare.

E proprio la doggy bag è oggi al vaglio delle istituzioni a seguito della proposta di legge per renderla obbligatoria nei ristoranti.

Nel futuro sono già allo studio nuove attività che si inseriscono nell’ottica di stimolare una sempre maggiore attenzione verso la responsabilità sociale e l’economia circolare, condizionando positivamente il pensiero alla base delle decisioni aziendali, sempre più orientate a contrastare lo spreco alimentare.

171 visualizzazioni

ARTICOLI CORRELATI