Buonissimo: il buono pasto Up Day con una commissione massima per gli esercenti al 5% che vuole promuovere i negozi di prossimità

Una commissione massima per gli esercenti al 5% e buoni acquisto premio finanziati da Up Day per tutte le transazioni effettuate presso i pubblici esercizi virtuosi. Queste le principali caratteristiche del buono pasto “Buonissimo” di Up Day, azienda innovativa che opera nel mercato dei servizi alle imprese e alla persona quali buoni pasto, buoni acquisto e piani di welfare aziendale, in linea con la trasformazione in “Società Benefit” avvenuta a gennaio 2023. 

“Con questa linea di prodotto Up Day dimostra ancora una volta l’impegno nel cercare di creare valore per tutta la filiera con iniziative giuste, eque e sostenibili per tutti. Chiamiamo le aziende a fare una scelta: avere il massimo sconto possibile oppure uno sconto che può far crescere il territorio e le persone che stanno attorno ad esso. Scegliendo Buonissimo le aziende danno all’utilizzatore la possibilità di decidere dove e come spendere i suoi buoni, allargando non solo ai supermercati ma anche ai ristoranti o ai negozi di prossimità, Km0, per sviluppare sempre di più un consumo responsabile per il nostro pianeta” afferma Mariacristina Bertolini, Direttrice e Vicepresidente di Up Day. “Chi sceglie Buonissimo entra a far parte del progetto di co-creazione, un progetto buono per tutti: ambiente, aziende, persone, territorio e famiglie. Così facendo non aiutiamo solo le aziende a dare le risorse economiche per una pausa pranzo ma a indirizzare i propri dipendenti verso un consumo responsabileincentivandolo. Inoltre, nella nostra app abbiamo una sezione di ricerca per individuare i punti in cui si trovano prodotti più salutari, che rispettano l’ambiente e le persone, in modo da affiancare i consumatori e guidarli verso la responsabilità della scelta”.  


Il buono pasto “Buonissimo” esce dalle logiche di negoziazione sul valore nominale per attivare un circolo virtuoso tra esercente, utilizzatore e azienda cliente, con il fine ultimo di generare valore in tutto l’ecosistema in maniera equa.  

Per gli utilizzatori sarà più semplice la ricerca di locali sostenibili tramite un filtro speciale, riceveranno buoni acquisto per le transazioni nei locali virtuosi e ci sarà una maggiore educazione e sensibilizzazione verso un consumo più etico e responsabile, tramite chatbot AI, blog e campagne in app, oltre che maggiori funzionalità per il miglioramento dell’impatto ambientale e per la riduzione degli sprechi alimentari. 

Per le aziende clienti vi sarà la scelta di un servizio sostitutivo di mensa sostenibile in linea con la Responsabilità Sociale d’Impresa, la possibilità di favorire il territorio, il commercio di prossimità, il tessuto imprenditoriale locale e anche di motivare i propri dipendenti verso uno stile di vita sano, responsabile e sostenibile. 

92 visualizzazioni

ARTICOLI CORRELATI